“The Fabric” di Vitale Barberis Canonico: La serata dell’anno.

Hugo JACOMET

“The Fabric” di Vitale Barberis Canonico: La serata dell’anno.

Gentlemen,

Se seguite da qualche tempo le nostre avventure sartoriali, sapete che partecipiamo spesso a eventi dedicati all’eleganza maschile in tutto il mondo, e che organizziamo altresì numerose serate PG in Francia e all’estero.

Il 2013 è stato, in questo senso, piuttosto intenso, con la presentazione del nostro film « La Beauté du Geste » con gli amici della Maison Corthay a Dubai e a Hong Kong; la serata « I Am Dandy », primo evento organizzato dall’augusto atelier Cifonelli a Parigi; il simpatico “trunk-show” de nostro amico Justin « the Shoe Snob » Fitzpatrick dai colleghi di Mes Chaussettes Rouges; senza dimenticare la “24 Ore di Eleganza” a Belgrado in Repubblica di Serbia.

Tuttavia, se dovessimo scegliere un solo evento, un’unica serata, di quest’anno effervescente di eleganza maschile classica, la nostra scelta cadrebbe indiscutibilmente sulla festa “The Fabric.” organizzata la settimana scorsa dai nostri amici di Vitale Barberis Canonico per celebrare il 350esimo anniversario dell’azienda presso il Palazzo della Permanente a Milano.

Proprio in questi giorni stiamo preparando un articolo sulla storia di questa bella impresa, il più antico lanificio al mondo, creato nel 1663 e ancora oggi guidato da Alessandro, Francesco e Lucia Barberis Canonico. L’articolo sarà pubblicato in occasione del lancio del nuovo PG fra qualche settimana.

Per festeggiare come si deve quest’anniversario eccezionale, la famiglia Barberis Canonico era al completo e aveva radunato i propri amici per una serata dalla qualità mozzafiato, dove c’erano tutti gli ingredienti necessari: un luogo prestigioso, una scenografia ricercata (con un percorso ritmato da fragranze e vecchie automobili) per esporre i propri tessuti tra cui il famoso “Grand Cru 1663”, creato per Berluti/Arnys; degli invitati di qualità; una cena ottima e, ultimo ma non meno importante, uno spettacolo tanto meraviglioso quanto inatteso.

In effetti, Francesco Barberis, melomane appassionato e grande amatore di musica rock, ha fatto le cose in grande per festeggiare quest’anniversario unico, riuscendo a ingaggiare la fantastica Palast Orchester di Berlino -estremamente rara da apprezzare nelle occasioni private- e il suo carismatico cantante e leader Max Raabe.

Veri fenomeni in Germania dove tutti i lori concerti sono sold-out, Max Raabe e la sua sorprendente Palast Orchester propongono un affascinante spettacolo che rivisita con brio, humour e delicatezza un repertorio di classici degli anni Venti e Trenta tratti dalla canzone tedesca, americana e francese (come la sbalorditiva versione di « Dans la vie faut pas s’en faire » di Maurice Chevalier !)

Date un occhiata alla splendida versione di « I’m singing in the rain » così com’è stata suonata durante la serata: I’m singing in the rain / The Palast Orchester

Portiamo in alto i bicchieri e auguriamo un felice 350esimo compleanno a VBC, istituzione mondiale del tessuto di qualità, diretta da una famiglia talentuosa, accogliente e, a ben guardare, emozionante.

La migliore serata del 2013, di cui vi propongo qualche istantanea.

Cheers, HUGO