John Lobb per
Aston Martin,
incontro al sommet
del design

Hugo JACOMET

Gentlemen,

Il 17 settembre scorso ho avuto il privilegio di essere invitato a Bruxelles dalla Maison Degand per la presentazione del risultato della collaborazione fra due icone dello stile britannico, John Lobb e Aston Martin, durante una magnifica cena nel non meno magnifico ristorante stellato “le Chalet de la Forêt” (diretto con grande maestria dallo chef Pascal Devalkenner).

Questa alleanza, fra due case note per la purezza e la discrezione delle linee delle rispettive creazioni, ha partorito un modello di scarpe sportive battezzate “Winner Sport”.

Questo modello, incontestabilmente leggero e aerodinamico, è fabbricato in pelle di vitello e foderato in agnello. E’ proposto in due versioni i cui colori sono direttamente tratti dalle tinte della palette delle Aston Martin: Fire Red e Stratos White. Ciascuna di queste versioni è declinata in diversi tinte di cuoio: toni vivi per il modello “Fire Red”, più sfumati per “Stratos White”.

Non sono un cliente abituale di questi modelli ibridi, a metà fra le scarpe sportive e quelle da città, ma devo ammettere di essere stato favorevolmente colpito dalla linea delle Winner Sport e dall’equilibrio quasi perfetto delle sue linee, cosa peraltro scontata quando si parla del risultato della collaborazione fra simili vette del design britannico.

Il solo piccolo difetto di questa collaborazione è, a mio parere, il nome poco discreto scelto per questo modello dalle linee immacolate e sobrie. Trovo in effetti che “Winner Sport” è scelto piuttosto male perché si situa, secondo la mia umile opinione, agli antipodi dei valori veicolati intrinsecamente da questi due superbi marchi: i valori dell’eleganza discreta, della tradizione e della qualità, e non i pseudo-valori del modernismo, della performance e della “vittoria”…avrei preferito che questo tipo di nome da marketing d’assalto fosse lasciato ai venditori di scarpe da ginnastica americane e al loro gergo della riuscita e dell’eroismo. Ma si tratta, ben inteso, di un dettaglio che non rimette assolutamente in questione la vera riuscita di questa alleanza.

I modelli sono già disponibili alla tariffa di 605 euro, che nello specifico è piuttosto elevata ma nei fatti ragionevole, soprattutto considerando la serietà e la qualità di fabbricazione di questo marchio di calzature del gruppo Hermès.

Per quelli tra voi che desiderino saperne di più, o semplicemente ammirare le bellissime immagini di automobili granturismo e scarpe di alto livello, ecco il link verso il video ufficiale di questa collaborazione: DESIGN IN MOTION.

Cheers, HUGO